in SEO

SEO questo sconosciuto: Web e il problema della visibilità online

Il mestiere più antico

Fare un sito web è un mestiere relativamente nuovo se si considera il tempo come si è considerato da sempre. Dal punto di vista virtuale, da Internet, è il primo mestiere mai esistito. Dalla prima pagina pubblicata ad oggi sono passati pochi decenni.

Sono state scritte più linee di codice per software che frasi nei libri nell’intera storia dell’umanità, eppure, per fortuna, oggi la tendenza è scriverne sempre di meno.

Ho inziato a scrivere codice per fare siti web nel 1997, sono passati più di venti anni e ho visto cambiare questo mestiere più e più volte. Inizialmente quando parlavi di Internet e web le persone non sapevano neppure di cosa stessi parlando, un decennio fa i più associavano l’intera rete al motore di ricerca che usavano (“Ho visto su google…”), negli ultimi anni invece al social network preferito (“Non ti chiami così, su facebook non ti trovo”…).

Nel frattempo la popolazione in Internet è diventata enorme, con un incremento che nessuna demografia asiatica può neppure avvicinare.
Ergo tra qualche anno, saremo tutti online, volenti o nolenti.

Problema: Come trovarci in un mondo così vasto?

Il numero di siti web è in costante aumento, come il numero di utenti. Oggi ognuno con pochi click può averne uno. Come fare per essere trovati? E viceversa, come fare per trovare una informazione in questo mondo così vasto?

La risposta a questa domanda è stata data dai motori di ricerca:
Applicazioni che si preoccupano di visitare più siti web possibili tramite programmi spider, che catturano e registrano tutte le URL (indirizzi) che trovano: Indicizzazione.

Quando un utente pone una domanda (query) al motore di ricerca, in base a quali parole chiave vengono inserite, esso gli risponde con una lista ordinata di risultati che rispecchiano il più possibile la richiesta fatta (SERP: Search Engine Result Page).

La qualità dei risultati ha decretato la morte o il trionfo di un motore rispetto ad un altro. Essa è determinata sia dalla quantità di informazioni sia dall’ordinamento. Quest’ultimo viene determinato attraverso algoritmi, altri programmi in grado di confrontare parola chiave per parola chiave l’attinenza ad una query.

SEO Power

È di importanza cruciale per chi pubblica un sito web comparire il più in alto possibile nelle SERP dei vari motori di ricerca relativamente alle parole chiave per cui si intende attirare visitatori: Il Posizionamento.

Il mestiere che si occupa di migliorare il Posizionamento è chiamato SEO (Search Engine Optimization), viene svolto da tecnici che conoscono i segreti dei vari algoritmi di ricerca.
Per svolgerlo, non è necessaria alcuna competenza di programmazione, bensì di tanta pazienza e capacità di ricercare informazioni e usare strumenti per l’analisi.

Volendo semplificare al massimo i parametri presi in considerazione dai motori di ricerca possiamo dire che i più importanti sono:

  • Fattori interni: informazioni presenti direttamente nel sito da indicizzare.
  • Fattori esterni: riferimenti (links) provenienti da altri siti.

Hic sunt leones: il web oltre i motori di ricerca

Il web, inteso come insieme di tutti i siti, è incredibilmente vasto e i motori di ricerca ne hanno indicizzato una piccola parte. Il resto, per essere trovato, deve avere un link in ingresso oppure la sua visibilità è limitata al passaparola… offline.

Una breve panoramica dei numeri in costante crescita potete averla da internetlivestats.com.
Una infografica animata che mostra l’evoluzione delle tecnologie e degli utenti anno per anno potete trovarla su evolutionoftheweb.com.
Una breve storia dei motori di ricerca con relative immagini la trovate su wordstream.com.